Tavolara (Sardegna): cosa vedere nell’isola

Isole di Tavolara e Molara
Isole di Tavolara e Molara
Tavolara (Sardegna): cosa vedere nell’isola ella Sardegna per gli appassionati di sport e natura, grazie alla presenza di magnifiche cale e spiagge, tra cui La Marinella. Informazioni turistiche Situato in Gallura, nella zon

Cosa vedere all’isola di Tavolara, informazioni sull’area marina protetta della Sardegna, rinomata per la particolare limpidezza del mare.

Informazioni turistiche

Situata a nord est della Sardegna, di fronte alla località di Porto San Paolo, Tavolara appartiene al comune di Olbia nella provincia di Olbia-Tempio.

L’isola Tavolara è un massiccio calcareo che poggia su un basamento granitico la cui altezza massima è di 565 metri s.l.m..

Tavolara ha avuto una casa regnante, i Bertoleoni, e ancora oggi si possono incontrare i loro discendenti.

Verso la fine del 1700 Giuseppe Bertoleoni raggiunse la disabitata e suggestiva isola di Tavolara dove si stabilì con la sua famiglia dedicandosi, fra l’altro, all’allevamento delle capre selvatiche, alcune delle quali appartenenti ad una razza caratterizzata dal colore dorato dei denti.

Nel 1836 Carlo Alberto di Savoia si recò a Tavolara ed il capofamiglia Paolo Bertoleoni si presentò al sovrano come re di Tavolara.

Il re Carlo Alberto, amabilmente ospitato dalla famiglia Bertoleoni, fra una battuta di caccia e una pesca, al momento del congedo nominò in via ufficiosa ed amichevole Paolo Bertoleoni re di Tavolara e persino la regina Vittoria volle documentare la storia di questo piccolo regno con una foto che si trova a Buckingam Palace.

L’attuale re, discendente della famiglia Bertoleoni, è un cittadino italiano proprietario di uno dei due ristoranti dell’isola, Da Tonino re di Tavolara.

Cosa vedere

L’isola di Tavolara fa parte dell’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda di Cavallo, per la rarità della flora, l’interessante fauna, la trasparenza dell’acqua e gli spettacolari fondali del mare, molto apprezzati dai subacquei.

La parte orientale dell’isola ospita una base militare Nato chiusa al pubblico, gestita dalla Marina Militare Italiana, utilizzata per le telecomunicazioni terrestri a lunghissimo raggio e a bassissima frequenza d’onda.

Essendo la caratteristica principale delle coste quella di avere pareti rocciose molto ripide e per questo di difficile accesso, l’unico punto di approdo per le piccole imbarcazioni che effettuano servizio di collegamento con Porto San Paolo, si trova nella stretta penisola dello Spalmatore di Terra, situata sul versante occidentale di Tavolara rivolto verso la Sardegna.

Nella stessa zona si trovano anche due spiagge, qualche casa e due ristoranti.

Golfo di Marinella (Sardegna): cosa vedere i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Castello dei Doria e Chiesa Santa Maria delle Grazie. Informazioni turistiche Borgo medioevale situato su una rupe rocciosa,

Cosa vedere all’isola di Tavolara, informazioni sull’area marina protetta della Sardegna, rinomata per la particolare limpidezza del mare.

Informazioni turistiche

Situata a nord est della Sardegna, di fronte alla località di Porto San Paolo, Tavolara appartiene al comune di Olbia nella provincia di Olbia-Tempio.

L’isola Tavolara è un massiccio calcareo che poggia su un basamento granitico la cui altezza massima è di 565 metri s.l.m..

Tavolara ha avuto una casa regnante, i Bertoleoni, e ancora oggi si possono incontrare i loro discendenti.

Verso la fine del 1700 Giuseppe Bertoleoni raggiunse la disabitata e suggestiva isola di Tavolara dove si stabilì con la sua famiglia dedicandosi, fra l’altro, all’allevamento delle capre selvatiche, alcune delle quali appartenenti ad una razza caratterizzata dal colore dorato dei denti.

Nel 1836 Carlo Alberto di Savoia si recò a Tavolara ed il capofamiglia Paolo Bertoleoni si presentò al sovrano come re di Tavolara.

Il re Carlo Alberto, amabilmente ospitato dalla famiglia Bertoleoni, fra una battuta di caccia e una pesca, al momento del congedo nominò in via ufficiosa ed amichevole Paolo Bertoleoni re di Tavolara e persino la regina Vittoria volle documentare la storia di questo piccolo regno con una foto che si trova a Buckingam Palace.

L’attuale re, discendente della famiglia Bertoleoni, è un cittadino italiano proprietario di uno dei due ristoranti dell’isola, Da Tonino re di Tavolara.

Cosa vedere

L’isola di Tavolara fa parte dell’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda di Cavallo, per la rarità della flora, l’interessante fauna, la trasparenza dell’acqua e gli spettacolari fondali del mare, molto apprezzati dai subacquei.

La parte orientale dell’isola ospita una base militare Nato chiusa al pubblico, gestita dalla Marina Militare Italiana, utilizzata per le telecomunicazioni terrestri a lunghissimo raggio e a bassissima frequenza d’onda.

Essendo la caratteristica principale delle coste quella di avere pareti rocciose molto ripide e per questo di difficile accesso, l’unico punto di approdo per le piccole imbarcazioni che effettuano servizio di collegamento con Porto San Paolo, si trova nella stretta penisola dello Spalmatore di Terra, situata sul versante occidentale di Tavolara rivolto verso la Sardegna.

Nella stessa zona si trovano anche due spiagge, qualche casa e due ristoranti.