Macedonia: informazioni utili

Bandiera - Macedonia
Bandiera - Macedonia
Macedonia: informazioni utili incipali monumenti e luoghi di interesse presenti in questa antica città della Macedonia, situata sulle sponde dell’omonimo lago, tra cui Monastero di San Pantaleone e Catte

Informazioni utili sulla Macedonia, comprendenti le caratteristiche territoriali, climatiche e della popolazione, con riferimento alle fonti economiche principali.

Geografia

Situata nella penisola balcanica, la Repubblica di Macedonia ha un territorio in prevalenza montuoso, con rilievi estesi verso nord-est e sud-ovest, che delimitano i bacini del Mare Egeo e del Danubio.

Con i suoi 2754 metri di altitudine, il Korab è il monte più alto, scendendo dai rilievi, procedendo da ovest verso est, si trova la valle del fiume Vardar, il maggiore del paese per lunghezza, collegata alla valle della Morava.

Nel sistema idrografico del paese sono compresi anche fiumi minori e laghi.

Circa un terzo del territorio dello stato è ricoperto da boschi di faggi, querce e pini.

Clima

Il clima è di tipo continentale, mitigato in parte da influssi mediterranei.

Nelle zone alte le estati sono calde e secche, mentre gli inverni sono freddi e caratterizzati da frequenti e abbondanti nevicate.

Nelle valli le stagioni sono più miti.

Popolazione

Per quanto riguarda la popolazione, essa è formata per due terzi da Macedoni, per un quarto da Albanesi e per la parte restante da Turchi, Serbi e Rumeni.

Religione

La religione prevalente è quella ortodossa, seguita da quella musulmano sunnita.

Lingua

La lingua ufficiale è il macedone, versione particolare dello slavo scritto in caratteri cirillici.

Economia

Per quanto riguarda l’economia della Macedonia, che è comunque sempre stata poco sviluppata, essa è entrata in crisi dopo il frazionamento dei territori appartenenti alla ex-Jugoslavia.

Nonostante questo la nazione è autosufficiente dal punto di vista alimentare.

Vengono coltivati soprattutto cereali, ortaggi, patate, barbabietola da zucchero, frutta e tabacco.

L’allevamento principale è quello ovino.

La maggiore risorsa mineraria è costituita dalla lignite.

Le maggiori industrie sono quelle del settore metallurgico, meccanico e chimico.

Emergono anche i settori del tabacco, del tessile, della carta, del cemento e dello zucchero.

Ocrida (Macedonia): cosa vedere incipali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Ponte di Pietra, Vecchio Bazar e museo Madre Teresa di Calcutta. Informazioni turistiche Capitale della Repubblica di Macedonia, S

Informazioni utili sulla Macedonia, comprendenti le caratteristiche territoriali, climatiche e della popolazione, con riferimento alle fonti economiche principali.

Geografia

Situata nella penisola balcanica, la Repubblica di Macedonia ha un territorio in prevalenza montuoso, con rilievi estesi verso nord-est e sud-ovest, che delimitano i bacini del Mare Egeo e del Danubio.

Con i suoi 2754 metri di altitudine, il Korab è il monte più alto, scendendo dai rilievi, procedendo da ovest verso est, si trova la valle del fiume Vardar, il maggiore del paese per lunghezza, collegata alla valle della Morava.

Nel sistema idrografico del paese sono compresi anche fiumi minori e laghi.

Circa un terzo del territorio dello stato è ricoperto da boschi di faggi, querce e pini.

Clima

Il clima è di tipo continentale, mitigato in parte da influssi mediterranei.

Nelle zone alte le estati sono calde e secche, mentre gli inverni sono freddi e caratterizzati da frequenti e abbondanti nevicate.

Nelle valli le stagioni sono più miti.

Popolazione

Per quanto riguarda la popolazione, essa è formata per due terzi da Macedoni, per un quarto da Albanesi e per la parte restante da Turchi, Serbi e Rumeni.

Religione

La religione prevalente è quella ortodossa, seguita da quella musulmano sunnita.

Lingua

La lingua ufficiale è il macedone, versione particolare dello slavo scritto in caratteri cirillici.

Economia

Per quanto riguarda l’economia della Macedonia, che è comunque sempre stata poco sviluppata, essa è entrata in crisi dopo il frazionamento dei territori appartenenti alla ex-Jugoslavia.

Nonostante questo la nazione è autosufficiente dal punto di vista alimentare.

Vengono coltivati soprattutto cereali, ortaggi, patate, barbabietola da zucchero, frutta e tabacco.

L’allevamento principale è quello ovino.

La maggiore risorsa mineraria è costituita dalla lignite.

Le maggiori industrie sono quelle del settore metallurgico, meccanico e chimico.

Emergono anche i settori del tabacco, del tessile, della carta, del cemento e dello zucchero.