Agrigento (Sicilia): cosa vedere

Tempio Giunone - Agrigento
Tempio Giunone - Agrigento
Agrigento (Sicilia): cosa vedere rincipali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Castello normanno, Chiesa di Santa Maria Maggiore e Cattedrale di San Nicola. Informazioni turistiche Situata a 48 km da Enna sul

Cosa vedere a Agrigento, itinerario di un giorno comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Valle dei Templi, Tempio della Concordia e museo archeologico.

Informazioni turistiche

La fondazione di Agrigento risale al 581 a.C., quando coloni rodufeli la fondarono dandole il nome di Akragas.

La Valle dei Templi si presenta come un insieme architettonico di inimitabile imponenza e di impareggiabile suggestione, grazie ai magnifici templi di Giunone Lacinia, della Concordia, di Ercole, di Castore e Polluce, di Giove Olimpico, nelle cui vicinanze si trovano delle colossali figure umane chiamate telamoni.

I templi, situati in mezzo alla campagna, sono costruiti in tufo arenario conchiglifero di colore giallo.

Il vicino Museo Archeologico raccoglie materiali rinvenuti nella zona che costituiscono una collezione molto ricca in grado di documentare ampiamente gli sviluppi della storia e dell’arte riguardanti la civiltà greca diffusasi nelle colonie della madrepatria.

Cosa vedere

Per quanto riguarda la città moderna, meritano di essere menzionati alcuni resti medioevali e barocchi, tra cui l’Abbazia di Santo Spirito, la Chiesa di Santa Maria dei Greci e la Cattedrale.

La bellezza artistica e il clima particolarmente mite, rendono Agrigento un centro turistico di grande importanza.

Tra i personaggi famosi, vissuti in questa città siciliana, meritano di essere ricordati il filosofo Empedocle e il romanziere Pirandello.

Nicosia (Sicilia): cosa vedere ente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Cattedrale, Castello Aragonese, Palio dei Normanni e Villa Romana del Casale. Informazioni turistiche Città della Sicili

Cosa vedere a Agrigento, itinerario di un giorno comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Valle dei Templi, Tempio della Concordia e museo archeologico.

Informazioni turistiche

La fondazione di Agrigento risale al 581 a.C., quando coloni rodufeli la fondarono dandole il nome di Akragas.

La Valle dei Templi si presenta come un insieme architettonico di inimitabile imponenza e di impareggiabile suggestione, grazie ai magnifici templi di Giunone Lacinia, della Concordia, di Ercole, di Castore e Polluce, di Giove Olimpico, nelle cui vicinanze si trovano delle colossali figure umane chiamate telamoni.

I templi, situati in mezzo alla campagna, sono costruiti in tufo arenario conchiglifero di colore giallo.

Il vicino Museo Archeologico raccoglie materiali rinvenuti nella zona che costituiscono una collezione molto ricca in grado di documentare ampiamente gli sviluppi della storia e dell’arte riguardanti la civiltà greca diffusasi nelle colonie della madrepatria.

Cosa vedere

Per quanto riguarda la città moderna, meritano di essere menzionati alcuni resti medioevali e barocchi, tra cui l’Abbazia di Santo Spirito, la Chiesa di Santa Maria dei Greci e la Cattedrale.

La bellezza artistica e il clima particolarmente mite, rendono Agrigento un centro turistico di grande importanza.

Tra i personaggi famosi, vissuti in questa città siciliana, meritano di essere ricordati il filosofo Empedocle e il romanziere Pirandello.